Skip to content

Cos’è la Citroën CX

Presentata al pubblico al Salone di Parigi nell’ottobre del 1974, la CX era già stata protagonista di un lungo viaggio di presentazione alla Stampa che l’aveva portata sino al perimetro del Circolo Polare Artico, con un ritorno a Parigi in grande stile che culminò con una parata sugli Champs Elysées.

Si tratta di una vettura che sintetizza le esperienze Citroën nel campo dell’idropneumatica, riproponendo, semplificato, l’impianto di sospensione e frenatura dei modelli G e D, una versione molto efficace della sterzatura Di.Ra.Vi. a ritorno assistito assieme ad un’inedita architettura d’insieme, dove la scocca poggia su un insieme di due telai che contengono avantreno (completo di meccanica) e retrotreno e serbatoio, uniti da due longheroni longitudinali. La carrozzeria è fissata a questo insieme tramite supporti elastici che filtrano le vibrazioni della strada e quelle della meccanica, garantendo ai passeggeri un comfort ottimale.

Altra grande novità era costituita dal motore in posizione trasversale. Inizialmente (e a lungo) equipaggiata con motori derivati dai più piccoli propulsori della gamma D, negli anni la CX vide la crescere la cilindrata dei suoi propulsori: prima il motore 2347cc (che fu della DS23) che negli anni crebbe sino a 2500cc e venne sovralimentato per equipaggiare le CX25 Prestige/GTi Turbo 2, raggiungendo i 168 cavalli DIN di potenza e portando la CX sul filo dei 220km/h.

Ma per scoprire cos’è la CX, non c’è cosa migliore che leggere la bellissima brochure intitolata Citroën CX, Descrizione Tecnica, prodotta dall’ufficio stampa della Casa e resa disponibile dal C.D.S.Citroën tramite questo sito.

Eccola!: CXt77671